fbpx

Sgarri mon amour!

Posso sgarrare?” 9 volte su 10 questa è la prima domanda che le persone mi rivolgono prima di iniziare una dieta.

Poco importa se nei mesi precedenti si sono ficcate in bocca, a colpi di aperitivi, così tante porcherie che quando entrano nei locali i proprietari si commuovono.

La prima preoccupazione è questa.

No!” Ecco la risposta. Senza troppi giri di parole.

“Non puoi sgarrare! Almeno per i primi mesi.”

Si, anche se tua zia compie 117 anni e non puoi dire di no alla torta che ha preparato con le sue mani.

E’ bene essere sinceri da subito.

Qualcuno ti ha detto che il Cheat Meal (come si dice all’americana!) è utile perché serve per ri-svegliare il metabolismo rallentato dal taglio calorico?

Verissimo!

Ma aggiungo anche che la cosa si può ottenere molto, ma molto meglio, rimanendo a dieta e manipolando gli alimenti previsti dal programma.

Il punto della questione non è tanto il perché del Cheat meal, ma come fare in modo che non comprometta il percorso di dimagrimento, considerato che per molti l’idea di sottrarsi è di fatto un’eventualità più che remota.

Cerchiamo di guardare a quattr’occhi la realtà e di avvicinarci a come stanno le cose, perché capire il meccanismo è davvero importante per non fallire clamorosamente.

Partiamo da un dato indubbio: è impossibile dimagrire se introduci più calorie di quanto non ne consumi.

Non ci sono c***i! Perdona la mia volgarità.

Tant’è vero che, a parità di apporto calorico introdotto, tutte le diete, sul medio-lungo periodo, dimostrano di raggiungere risultati del tutto somiglianti. Il che dimostra come le calorie introdotte fanno la differenza.

Detto in modo più semplice: non importa che regime dietetico hai scelto, perché la cosa più importante di tutte è introdurre meno calorie di quelle che spendi.

Ne consegue una ovvietà: che se lo sgarro è sovrabbondante rispetto alle tue necessità energetiche, anche se occasionale, può compromettere il percorso di dimagrimento in modo totale.

Attenzione: non sovrabbondante limitativamente al giorno dello sgarro, ma in media! Questo è il dettaglio che sfugge a molti. E’ la somma che fa il totale, come diceva l’intramontabile Totò!

Un esempio in pratica: se la tua dieta prevede un taglio calorico di 300-350 kcal giornaliere, se il sabato sera, tra aperitivo e cena, ne introduci 2000 non dimagrirai MAI!

Questo anche se dovessi rispettare la dieta, come un monaco tibetano, 7 giorni su 7.

…e ti assicuro che introdurre, tra aperitivo e cena, un paio di 1000 kcal è un gioco da ragazzi, soprattutto con alcolici e superalcolici vari.

Immagina poi cosa può succedere se i Cheat meal diventano più frequenti oppure se lo scrupolo nel seguire la dieta è al limite del ridicolo.

Ma di questo parlerò più avanti in un articolo dedicato, perché merita la giusta attenzione.

Ora, dovresti ora aver intuito che se la dieta non funziona la possibilità che la colpa possa essere dello sgarro troppo abbondante (uno o più d’uno che possa essere) è altissimissima.

Andando al pratico, come gestire il Cheat meal?

Tralasciando suggerimenti fantasiosi come connettersi col proprio io interiore per migliorare la relazione con il cibo o premere alcuni punti segreti del proprio corpo vorrei svelarti un metodo super per evitare che un solo sgarro possa mandare tutto all’aria.

Controllalo!

Il segreto è proprio questo: controllarlo strategicamente!

Alt. Lasciami spiegare: controllarlo strategicamente vuol dire monitorarlo e limitarlo in modo ingegnoso.

Come fare?

Molto semplice: chiedi a chi ti ha studiato il programma nutrizionale quanti Cheat meal puoi concederti a settimana e quante calorie possono comprendere.

Dopo di che, con l’aiuto di una delle tante app che trovi sugli store online, monitori e limiti, così che non ecceda rispetto a quanto concordato con il professionista di fiducia.

Ti assicuro che è una soluzione vincente. Forse è anche l’unica per sgarrare senza far danni.

Se in questo momento stai pensando che è uno sbattimento, ti dico che hai ragione.

…anche la dieta, fatta seriamente, lo è! Anche l’allenamento efficace lo è! Benvenuto/a nel mondo reale, quello in cui se vuoi qualcosa ti devi fare il culo.

Voglio andare oltre in quest’articolo, visto l’importanza del discorso e lo farò suggerendoti 2 app davvero funzionali allo scopo che potrai usare per mettere in pratica il mio consiglio.

Eccole:

  • fatsecret.it
  • myfitnesspal.it

Sono semplici da usare, affidabili, gratis (nella versione Base, ma già più che completa per le tue esigenze) e offrono un database enorme di alimenti (oltre i 10.000.000!) .

Basterà solo consultare il tuo professionista di fiducia, concordare la misura del Cheat meal ed iniziare col passo giusto.

Tutto semplice e vincente.

Ora a te, non hai più scuse.

Hold Hard!

Ps: che non ti venga in mente di giocare con le calorie riducendole drasticamente in settimana per poterti concedere di più nel weekend. Fallimento garantito!! Perché? Leggi qui Non farti fregare dalla dieta!

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Senza-titolo-1-6.png

Questo articolo è frutto di numerosi anni di ricerche e sperimentazioni, non intende sostituirsi al parere medico o allo specialista di fiducia. L’autore consiglia, come elementare regola di prudenza, di effettuare tutta una serie di esami clinici, sul effettivo stato di salute generale ed in particolare quello cardiaco, prima di intraprendere qualsiasi programma di alimentazione, di allenamento o di integrazione. Chi sta assumendo farmaci, regolarmente prescritti, non modifichi il suo regime alimentare prima di aver consultato il medico che ha effettuato la prescrizione. Qualora il lettore volesse utilizzare le indicazioni dell’articolo dovrà consultarsi e lavorare sotto controllo di uno specialista.

Tutto il materiale pubblicato nel sito www.impossibiledimagrire.it, laddove non diversamente specificato, è da intendersi protetto da Copyright. E’ vietata la copia, anche parziale, senza autorizzazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.