fbpx

Voglia di “schifezze”…addio!

Un’improvvisa voglia di una dolce ghiottoneria o di uno stuzzicante snack salato può assalirti bruscamente e non sapere come gestirla può rovinare la tua dieta.

Non ti devi preoccupare, ma è davvero importante saper affrontare la situazione per evitare di ritrovarti a mangiare troppo e vanificare i risultati che hai raggiunto.

O comunque importante, se vuoi iniziare con il piede giusto e dimagrire per davvero.

Partiamo dal perché questo accade.

Quell’incontrollabile voglia di schifezze, è legata, molto spesso, a cambiamenti ormonali che modificando parametri fisiologici, come, per esempio, lo stato di idratazione o il livello di zuccheri nel sangue, scatenano la voglia di golosità.

Ma ci sono anche fattori psicologici, come lo stress, la solitudine, la noia a far la loro parte ed ad aggiungersi ai fattori fisiologici per darti il colpo di grazia.

Insomma un mix di fattori fisiologici e psicologici sono alla base delle voglie che, spesso, ti tengono sotto scacco. E, purtroppo, altrettanto spesso hanno la colpa di tenerti lontano dal raggiungere il tuo obiettivo.

Ignorarle??

Facile a dirsi! …per chi non lo deve fare!!

Questo è il classico consiglio di Gina, la casalinga che abita al piano terra, che dal basso del suo metro e cinquantatre per 90 kg, la dieta, nella sua vita, l’ha seguita per 2 giorni e qualche ora, se va bene.

Detto ciò posso dirti che per esperienza sul campo è molto pericoloso violentarsi e opporsi a queste voglie, perché spesso resistere oggi porta ad abbuffarsi domani. Questo non succede a tutti, ma a molti si.

Quindi, stabilito che è potenzialmente fallimentare resistere ad una tentazione sempre e comunque, il primo passo da fare nella giusta direzione è quello di interpretare i segnali del nostro corpo e stabilire se è possibile o meno eluderla.

Ecco queste sono le 3 caratteristiche che possono darti utili indicazioni per riconoscere la voglia che si può bypassare:

  1. arriva all’improvviso. Boom! Non ti da scampo, come un montante che arriva dritto al mento quando non te lo aspetti;
  2. è rivolta ad un preciso alimento (cioccolato o biscotti o patatine o ecc…). Non colpisce nel mucchio. Ma come un cecchino punta il suo bersaglio, mira ad un preciso alimento nello stipetto della cucina;
  3. ti da l’impressione di avere l’urgenza di mangiare subito. Esattamente come se non stessi mangiando da 3 giorni, anche se hai terminato da pochissimo;

La riconosci?? Sono certo di si!

Bene, se la riconosci, ecco la cosa più importante da fare per spegnerla: prendere tempo!

Già spesso e volentieri queste voglie sono di tipo istintivo e se passa un po’ di tempo se ne vanno come sono venute, perché dominate dalla ragione.

Questa è la strategia vincente!

Tuttavia non è così semplice, quindi è necessario avere una tattica per prendere il tempo necessario perché la magia abbia inizio.

Ecco cosa fare:

  1. non avere a portata di mano gli alimenti che più sai piacerti. Sembrerà un consiglio sempliciotto, ma rimane sempre valido. Se non si ha quello che si desidera e/o si deve far fatica per procurarselo, 9 volte su 10, non si cadrà nell’imboscata;
  2. bere acqua fresca (se l’acqua è frizzante meglio). Ti sembrerà una fesseria, ma spesso, più di quanto tu creda, il tempo necessario per bere, unito all’effetto leggermente anestetico dell’acqua fresca, è sufficiente per raggiungere l’obiettivo;
  3. mangiare un caramella dal forte aroma del tipo senza zucchero. Brutale?? Si, è brutale! Ma caspita, poche storie funziona;

Più spesso di quanto immagini questa tattica si rivela vincente. Provare per credere.

Se dopo aver compiuto tutti i passi necessari per avere ragione sulla tua voglia di prelibatezze, allora fatti poche menate e senza troppi sensi di colpa concediti lo sgarro, con l’unica avvertenza del buon senso.

Che vuol dire?

Che te lo puoi concedere, ma con moderazione. Per la sua natura istintiva per quietare queste voglie non servono quantità esagerate del cibo oggetto del tuo desiderio. Tutt’altro! Quindi perché esagerare?

Ora permettimi un avvertimento: se i morsi della fame non ti danno tregua tutto il santo giorno, allora non devi tentare di spegnerle, ma affrontarle in modo completamente diverso. Se vuoi sapere come, fai clic qui >> Controlla la tua fame <<.

Un’ultima cosa: non esiste sola strategia per bypassare la tua voglia di schifezze. Io ne ho proposta una tra le tante. Sviluppa quella che più si rivela efficace per te, ricordando che l’obiettivo è sempre quello di prendere tempo.

Hold Hard!

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è NC-Firma.png

Ps: dedicherò uno dei prossimi articoli a come ridurre gli attacchi di fame con semplici ma efficaci strategie. Se non vuoi perderteli, allora un consiglio: iscriviti subito al mio Blog con un clic qui >> … <<

Questo articolo è frutto di numerosi anni di ricerche e sperimentazioni, non intende sostituirsi al parere medico o allo specialista di fiducia. L’autore consiglia, come elementare regola di prudenza, di effettuare tutta una serie di esami clinici, sul effettivo stato di salute generale ed in particolare quello cardiaco, prima di intraprendere qualsiasi programma di alimentazione, di allenamento o di integrazione. Chi sta assumendo farmaci, regolarmente prescritti, non modifichi il suo regime alimentare prima di aver consultato il medico che ha effettuato la prescrizione. Qualora il lettore volesse utilizzare le indicazioni dell’articolo dovrà consultarsi e lavorare sotto controllo di uno specialista.

Tutto il materiale pubblicato nel sito www.impossibiledimagrire.it, laddove non diversamente specificato, è da intendersi protetto da Copyright. E’ vietata la copia, anche parziale, senza autorizzazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *