fbpx

2 cose che devi sapere prima di correre per dimagrire

Se stai cercando di dimagrire, anche se dimostri disciplina nel seguire la dieta e nell’allenarti con determinazione, non solo ti devi assicurare di scegliere gli strumenti giusti, ma anche di usarli nel modo corretto.

Come per la corsa, ad esempio, considerata da molti il miglior strumento per perdere il grasso in eccesso.

Peccato che poi gli stessi non dicano come stanno le cose in realtà o svelino gli errori che devi evitare di commettere.

Ecco perché se il tuo obiettivo è dimagrire, prima di calzare le tue scarpe da corsa, devi sapere 2 cose:

#1 La corsa NON fa dimagrire

Quando dico che la corsa non fa dimagrire voglio dire che non fa dimagrire come le persone pensano che faccia.

Spiego un po’ meglio.

Le persone hanno una visione surreale delle potenzialità dimagranti della corsa, forse messe fuori strada dal fatto che, dopo un allenamento, il loro peso risulti decisamente diminuito.

Purtroppo il reale consumo di grasso, durante la corsa, è molto meno di quanto si possa immaginare.

Vediamo insieme di cosa sto parlando.

Per farlo mi rifaccio alla Formula di Arcelli, chiara, accessibile a tutti e considerata di grande affidabilità nel quantificare quanto grasso una persona consuma durante un allenamento di corsa.

Eccola:

Peso corporeo x Km percorsi : 20 = grammi di grasso spesi

Facciamo un esempio.

Ti ricordi di Ughetta? Quella che dava retta alla vicina di casa in quest’articolo >> Ecco un buon modo per NON dimagrire: allenarsi (troppo) << ?

Prendiamo lei.

Ughetta decide (seguendo i preziosi consigli del genio del 4° piano) di farsi una bella corsetta per tirare-giù i kg di troppo e via, parte per il suo allenamento quotidiano: 7 km in poco meno di 40 minuti.

Non male, per una che non pratica il Running come attività sportiva. Brava!

Quanti kg di grasso ha bruciato (considerato che Ughetta pesa 60 kg)?

Applicando la Formula: 21 gr.

Si, si. Hai letto bene. Ughetta ha corso 7 km per dimagrire poco più di 20 gr.

Se per dimagrire, ovviamente, si intende ridurre il grasso corporeo.

Ora fai le tue considerazioni.

Le mie sono che Ughetta ha perso poco grasso e molto tempo se il suo obiettivo era quello di dimagrire durante la corsa.

Messa così ti farebbe venire voglia di attaccare le scarpe al muro, proprio come Maurizio Cattelan ha fatto con la sua banana, esposta all’Art Basel Miami.

Hai ragione, ma Non farlo!

La corsa, come altre attività, continua a rimanere un valido strumento di controllo del peso, ma solo se abbinata ad una dieta sana e misurata.

Ma non di certo per il fatto che durante si bruci grasso.

C’è di meglio che correre per dimagrire? Secondo me, si!

Ma lo scopo di questo articolo è quello di metterti di fronte alle reali potenzialità dimagranti del correre, non proporre alternative.

Questo perché tu possa fare scelte consapevoli senza farti ingannare da opinioni confuse o informazioni fumose dispensate, per dolo o ignoranza, dall’esperto di turno.

#2 Se cammini con passo sostenuto, NON bruci più grasso che correndo

Chiudo gli occhi e lo vedo: Ginetto, Personal-Trainer (molto part-time!) della palestra Forti-Belli-Magri-e-Grossi.

Pantaloni un po’ larghi (perché castigato da madre natura con gambe da bambina magra), canotta di 2 taglie più piccola, sorriso brillante e consigli sempre in-canna (quasi sempre elaborazione personale di consigli a lui dati da altri!).

Tra i tanti:“Corri piano! Perché se corri piano bruci i grassi, mentre se corri veloce no!”

Lo conosci anche tu?

Vogliamo vedere insieme se quello che dice è fuffa?

Si. Lo è.

Dimostrarlo molto semplice.

Seguimi.

Prendiamo l’esempio di prima e questa volta immaginiamo Ughetta camminare a passo spedito, anziché correre.

Beh, se avesse camminato non avrebbe potuto percorrere 7 km in 40 minuti! Questo è ovvio.

Infatti considerando 5.5 km/h una velocità credibile per quella che possiamo definire una camminata sostenuta (allenandosi per lo stesso tempo) Ughetta avrebbe potuto coprire una distanza di circa 3.6 km.

Ritornando dunque ad applicare la Formula del Prof. Arcelli, scopriamo che, in questo caso, sono solo 10 i gr di grasso che Ughetta spende durante il suo allenamento.

Caspita! La metà!

Alt! C’è di peggio.

Devi sapere che il compianto Prof. Enrico Arcelli, forse il più grande esperto di corsa in Italia, ci dice che in caso di camminata sostenuta la sua Formula va modificata per diventare questa:

Peso corporeo x Km percorsi : 35 = grammi di grasso spesi

Cosa vuol dire?

Che se applichiamo la Formula modificata alla camminata di Ughetta, ci risulta che sono poco più di 6 gr i grassi spesi in 40 minuti!

Conseguono a tutto ciò 2 cose:

  • che Ughetta correndo 40 minuti brucia 3 volte e mezza più grasso di quanto non faccia camminando in modo sostenuto.
  • che Ginetto, l’ultima volta che ha aperto un libro era quello in abbinamento alle Fiabe Sonore. Le ricordi?

Alla luce di quanto scritto è evidente che la corsa può servire a dimagrire se effettuata frequentemente, privilegiando la corsa alla camminata (se le condizioni fisiche lo permettono) e ovviamente solo se abbinata ad una dieta sapientemente calibrata.

Ora che sai come stanno le cose, puoi andare a correre, con la consapevolezza di sapere cosa stai facendo.

Un’ultima cosa: non fermarti ai consigli del primo venuto (me compreso!!).

Indaga più a fondo su ogni aspetto della tua preparazione prima di fare le tue scelte. Non ti accontentare di informazioni tanto-al-metro.

Il primo passo nella giusta direzione? Iscriverti a Blog con un clic qui  >> Si, desidero iscrivermi al Blog << 

Hold Hard!

Alt. Alt. Alt. Qualche riga su ho parlato di alternative alla corsa. Poiché non voglio lasciarti in sospeso, ti propongo di scaricare Subito e Gratis la mia SuperGuida >> Metabolismo alle Stelle << per scoprire un approccio differente all’allenamento per dimagrire.

Questo articolo è frutto di numerosi anni di ricerche e sperimentazioni, non intende sostituirsi al parere medico o allo specialista di fiducia. L’autore consiglia, come elementare regola di prudenza, di effettuare tutta una serie di esami clinici, sul effettivo stato di salute generale ed in particolare quello cardiaco, prima di intraprendere qualsiasi programma di alimentazione, di allenamento o di integrazione. Chi sta assumendo farmaci, regolarmente prescritti, non modifichi il suo regime alimentare prima di aver consultato il medico che ha effettuato la prescrizione. Qualora il lettore volesse utilizzare le indicazioni dell’articolo dovrà consultarsi e lavorare sotto controllo di uno specialista.

Tutto il materiale pubblicato nel sito www.impossibiledimagrire.it, laddove non diversamente specificato, è da intendersi protetto da Copyright. E’ vietata la copia, anche parziale, senza autorizzazione.

One thought on “2 cose che devi sapere prima di correre per dimagrire

  1. Il motivo principale per cui sono scappato da questi strani condomini ed ho comprato una Villa singola…..
    Ovviamente siccome tutti non possono cambiare casa, quasi tutti possono cambiare stile di vita ed allenamento.
    Ironia a parte, da quando mi sono affidato ad un professionista come Alberto, ho cambiato radicalmente scopi, obiettivi e soprattutto fisico.
    Benvenuta salute.
    Grazie Alberto Patrucchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *